Covid, Costa: "Da agosto via mascherina all’aperto"

Il sottosegretario alla Salute: "Su sanità Regioni faticano a dialogare tra loro, necessario sistema digitale uniforme”

Via le mascherine all'aperto da agosto. Ne è convinto Andrea Costa, sottosegretario al ministero della Salute, nel corso della trasmissione “Restart 264” su Cusano Italia Tv. A riportare la notizia è AdnKronos. “Sono convinto che il mese d’agosto potrebbe essere il mese perfetto per eliminare la mascherina all’aperto. Ne sono convinto perché dobbiamo dare prospettive ai cittadini, può servire da stimolo verso la ripresa e verso la fiducia per il piano vaccinale”, ha detto. Pertanto l'affermazione sembrerebbe una concessione politica per stimolare le persone a iniettarsi il vaccino sperimentale. Verrebbe da pensare, cosa ribadita da più esperti, che la mascherina all'aperto sia un provvedimento inutile dal punto di vista sanitario.


“Il ruolo del governo – prosegue Costa –, si legge su AdnKronos, è quello di lavorare al fianco delle Regioni e nel caso affiancarle nei lavori. Il lavoro fatto da Figliuolo è stato ottimo in termini di collegamento. Davanti a un piano vaccinale occorreva garantire i diritti di ogni cittadino a prescindere dal luogo di residenza”.

Il sottosegretario ha poi analizzato il tema della digitalizzazione del settore sanitario: “dovremmo avere un sistema regionale uniformemente digitalizzato, perché avere sistemi regionali che faticano a dialogare tra loro non aiuta il lavoro collettivo. Stiamo condividendo, a questo proposito, un percorso comune con le Regioni. Foto: ANSA