“Il vaccino è contagioso”: parrucchiera vieta l’ingresso ai vaccinati nel suo salone


Non tutti si sono fatti indottrinare sulla bontà del questo farmaco genico sperimentale anticovid chiamato "vaccino". Yazmina Jade Adler ha infatti vietato l’accesso al suo salone di bellezza a tutti coloro che hanno ricevuto il siero per paura che possano contagiare gli altri clienti. La notizia appare su Periodico Italiano che cerca in qualche modo d'infangare l'immagine della donna: "Yazmina Jade Adler è sicuramente una donna caratteristica. Senza voler addentrarci alla ricerca di qualche aggettivo appropriato, potrebbe risultare poco lusinghiero, basti pensare che nel 2019 è balzata agli onori della cronaca per essersi spalmata del sangue mestruale sul volto e averlo condiviso sui suoi social. Nessun rito satanico, solo un momento di meditazione profonda per alleviare i dolori mestruali, seppur non si conosca l’efficacia di tal rimedio." Al di là della propaganda è noto a tutti che nessuno sappia ancora con certezza quali possano essere le conseguenze di chi si è prestato a fare da cavia per questi farmaci sperimentali. La donna ha dichiarato a un'emittente locale che: “Come qualunque cosa, come una malattia o un virus, il vaccino sparge particelle in qualche maniera. So di donne non vaccinate che hanno avuti i sintomi del vaccino“. E francamente non mi pare che questa sua affermazione sia una stupidaggine, visto che gli stessi "esperti" virologi consigliano il distanziamento e la mascherina per chi si è fatto inoculare il farmaco.

Da lunedì sulla pagina Instagram del salone professionale ha dichiarato le nuove linee di comportamento, mettendo in guardia i clienti: “il nostro sistema medico non copre gli sconosciuti effetti del vaccino a RNA” ed anche questa affermazione è tutt'altro che priva di fondamento, aggiungendo che "la decisione sarà vagliata nuovamente nel 2023 quando si sapranno gli effetti a lungo termine del vaccino anticovid." La priorità della donna è la salute dei suoi collaboratori e dei suoi clienti.