Cerca
  • Antonio Ferrero

Non è colpa della politica

Aggiornato il: giu 12

Ormai siamo abituati a indicare nella politica tutti i mali sociali. Ma dobbiamo ricordarci che la politica è "la scienza e l’arte di governare, cioè la teoria e la pratica che hanno per oggetto la costituzione, l’organizzazione, l’amministrazione dello stato e la direzione della vita pubblica" - definizione Treccani -. La politica è una materia estremamente seria e importante. Purtroppo, per noi, è infausta la maggioranza di coloro che si occupano di politica nel nostro paese. Sciaguratamente mai, come negli ultimi anni, abbiamo visto individui con certe bassezze morali dedicarsi all'arte dell'amministrazione pubblica: chi ha promesso di lasciare la politica per poi formarsi addirittura un partito, dopo essere stato nuovamente eletto senatore, così come molti altri suoi colleghi. Mai si era visto partiti ostili, in modo profondo, unirsi per formare un governo ingannando l'elettorato, a parte certi governi tecnici. Non è mai successo che qualcuno dichiarasse pubblicamente delle posizioni nette per poi disattenderle nei fatti con tanta sfacciataggine: da contrari all'euro a favorevoli, da No Tav a Sì Tav, da No Tap a Sì Tap, da anti casta a "riesumatori" della casta. Signori, questa non è politica, questo è puro inganno, è truffa, è disonestà intellettuale e morale allo stato puro. Non chiamiamoli più politici questi esseri spregevoli, chiamiamoli con il loro nome, la politica è, e deve rimanere, una cosa seria e fondamentale per ogni società civile.

0 visualizzazioni